TOP

XI° TROFEO ALENIA AERMACCHI

L’anno scorso alcuni amici del Consiglio del Gruppo, avevano detto:
“Questa è la X° edizione chiudiamo in bellezza e dall’anno prossimo non organizziamo più la ns. gara. BASTA!!!! Troppi problemi, nessuno che ci aiuta, siamo sempre gli stessi ad essere disponibili per organizzare e lavorare per 2 giorni senza tregua. BASTA!!!!”
Io non ero convinto e con la mia calma ho parlato con tutti ripercorrendo gli anni passati evidenziando che non potevamo distruggere o cancellare questo “Fiore all’occhiello” del ns. Gruppo che viene apprezzato da tutti gli atleti che vi partecipano ogni anno. Devo ammettere che ho dovuto faticare a convincere qualcuno, ma alla fine ce l’ho fatta ed è ripartito lo stimolo del Gruppo.

Abbiamo fatto nostri anche alcuni versi di una canzone di Vasco come slogan “…Eh già….ma siamo ancora quà….ci vuole abilità! ….sai ci vuole fantasia per inventarsi un’altra diavoleria…..” ed è nata l’ “XI° edizione Trofeo Alenia Aermacchi”.

Domenica 05/06/2011 ore 06:00 tutti presenti. La giornata metereologica non promette bene, il tempo sembra variabile ma nubi nere e minaccioese si avvistano all’orizzonte. L’affluenza degli atleti con queste condizioni di tempo, non è come le precedenti edizioni e qualche malumore serpeggia nei miei amici con relative occhiatacce verso di me. Ore 09:00 start di partenza e puntuale si scatena anche il diluvio, ma 450 partecipanti scattano ad affrontare pioggia e fango lungo il percorso ondulato in parte cittadino con asfalto e parte boschivo che inizia ai piedi del Santuario di Venegono a salire in maniera leggera, successivamente in maniera più brusca culminando con una rampa non più lunga di un centinaio di metri ma impegnativa, per poi ritornare pianeggiante nel lungo tratto di bosco per poi sbucare all’inizio di una discesa che riporta per gli ultimi 3 Km sulla strada asfaltata.Al traguardo primo assoluto è Mirko Zanovello del Gruppo Atletica Alenia Aermacchi, mentre per la categoria femminile è Elena Begnis del Gruppo Atletica Valbossa. Gli atleti si susseguono all’arrivo stremati dalla fatica e fradici per la pioggia ma soddisfatti per la loro prestazione e tra un arrivo e l’altro riceviamo i complimenti per l’ottima organizzazione della gara, del bel percorso ottimamente preparato e segnalato, per l’ampia zona parcheggio, il ricco ristoro ed i gadget per tutti.

Ora gli sguardi tra di noi consiglieri sono di soddisfazione ed accompagnati da sorrisi…. EH VAI !!!! anche questa volta è stato un successo.
Alle 17:00, dopo aver dato le ultime energie della giornata per far sì che tutto sia a posto e ritornato alla normalità, ritorniamo alle ns. case stanchi, stremati, ma il ns. pensiero vola già al prossimo anno e alla “XII° edizione Trofeo Alenia Aermacchi” ed alla canzone di Vasco………EH GIA’…..MA SIAMO ANCORA QUA’….

M. Rusconi

Comments are closed.